Corso di Laurea Magistrale in

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica si svolge in un biennio, con organizzazione semestrale, presso la sede di Vicenza dell’Università di Padova, e si propone di formare ingegneri in grado di raccogliere le sfide che il settore industriale lancia quotidianamente. Infatti la sua istituzione deriva da esigenze emerse direttamente dal sistema produttivo del territorio del Nord-Est italiano, in particolare dal territorio vicentino, che registra la presenza del Metadistretto della Meccatronica e delle Tecnologie Meccaniche Innovative, formato da oltre trecento piccole e medie industrie, la maggior parte del settore elettromeccanico.
La figura professionale dell’ingegnere meccatronico è dunque trasversale a grandi aree dell’ingegneria, quali l’ingegneria elettrica, meccanica ed elettronica/informatica. L’obiettivo principale della laurea magistrale è il completamento della preparazione dell’ingegnere meccatronico triennale, affinché risulti capace di integrare in un progetto meccanico le moderne tecnologie di sensori, attuatori, azionamenti elettrici che vengono controllati in tempo reale da dispositivi elettronici programmabili. Tale integrazione è possibile soltanto se il progetto meccanico viene condotto con moderne tecniche in grado di calcolare spostamenti e sollecitazioni, prevedere rumore e vibrazioni, calcolare leggi di moto e coppie di attuazione da fornire ai sistemi elettronici come riferimento per il corretto funzionamento del sistema. L’ingegnere meccatronico diventa pertanto il naturale coordinatore di progetti elettro-meccanici nei quali sceglie le soluzioni, meccaniche ed elettroniche, che meglio si prestano allo scopo e ne cura l’implementazione nelle varie fasi del progetto.

 

Per studenti che vogliono iscriversi:

 

Per studenti in corso:

 

Per docenti:

 

Dopo la laurea: