Corso di Dottorato in Ingegneria Economico Gestionale

Il Corso di Dottorato in Ingegneria Economico Gestionale  deriva dall'unione, a partire dal XX ciclo, dei Dottorati di Ricerca in Ingegneria Gestionale e in Estimo ed Economia Territoriale. Questa origine si ritrova oggi nella presenza di due specializzazioni. 

Il Dottorato in Ingegneria Gestionale è nato nel 1983, con il nome di Dottorato in Scienze dell’Innovazione Industriale, quale punto di riferimento nell'Ingegneria Gestionale italiana. È rimasto l’unico dottorato in Italia in tale ambito fino al 1996. Questa specializzazione si concentra su temi di ricerca attinenti a operations & supply chain management, quality management, service management, management of new product development, project management, technology management, innovation management and economics, mass customization, complexity management, organization theory, innovation strategy, risk management, development and application of statistical tools for engineering management.

Estimo ed Economia Territoriale 
Il Dottorato in Estimo ed Economia Territoriale è nato nel 1987 con il nome di Dottorato in Economia e Gestione del Territorio. Organizzato in forma consorziata fino dal suo inizio, dopo due anni dalla sua nascita mette a fuoco la propria "mission" e modifica il proprio titolo in quello attuale. Unico nel suo genere a livello nazionale, raccoglie al suo interno competenze formative riguardanti l'Estimo e l'Economia Territoriale, proprie delle ex facoltà di Ingegneria, Architettura ed Agraria. Questa specializzazione si concentra su temi di ricerca attinenti a valuation theory and methodology, valuation and valorization of urban real estate, valuation and management of historical architectonic goods, land economics, valuation and management of environmental goods.

Fin dalle origini, entrambe le specializzazioni hanno dato grande importanza alla pluralità di prospettive con cui si affrontano le tematiche di ricerca, all'applicabilità e alla rilevanza dei risultati, e al rigore metodologico. Entrambe le specializzazioni mantengono stretti rapporti con i vari campi dell'ingegneria e dell'architettura. Entrambe le specializzazioni sono un punto di riferimento nelle rispettive comunità di ricerca anche a causa della lunga storia e delle consolidate collaborazioni con studiosi italiani e stranieri.