Personale docente

GIULIA RIGHETTI

Professore associato

ING-IND/10

Indirizzo: STRADELLA SAN NICOLA, 3 - VICENZA

Telefono: 0444998777

E-mail: giulia.righetti@unipd.it

Insegnamenti

Curriculum

L’ing. Giulia Righetti si è laureata in Ingegneria Meccanica (punteggio 110/110 cum laude) presso l’Università di Padova nel 2012 discutendo una tesi dal titolo “Analisi sperimentale, numerica ed analitica di un impianto di raffreddamento in miniatura per componenti elettronici”. Presso la stessa Università nel 2016 ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Industriale con indirizzo Ingegneria dell’Energia discutendo una tesi dal titolo “Application of innovative refrigerants with low environmental impact for refrigeration and thermal control”. Dal 2016 al 2018 è stata assegnista di ricerca (Legge 240/10, Art. 22) presso il Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali dell'Ateneo patavino incentrando l’attività di ricerca sul tema: “Innovative low global warming potential refrigerants for transport applications”. Dal 2018 al 2021 è stata Ricercatore a Tempo Determinato presso il Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali dell'Università degli Studi di Padova. Dal 2023 è Professoressa Associata presso la medesima struttura.

Giulia Righetti è autrice e coautrice di 120 articoli scientifici pubblicati su diverse riviste internazionali, negli atti di conferenze e congressi internazionali e nazionali ed è revisore per 25 riviste internazionali.
Ha partecipato a 18 convegni internazionali, presentando 15 memorie. Grazie ad una di queste presentazioni ha vinto il premio: “Best presentation of young scholars” della 13th International Conference on "Two-Phase Systems for Space and Ground Applications” tenutasi a Xi’an, China il 15-19 ottobre 2018.

È relatrice o correlatrice di numerose tesi di Laurea e di Laurea Magistrale e ha svolto didattica per i corsi di Gestione dell’Energia, Scambio Termico in Apparecchiature Elettroniche e di Laboratorio di Fisica Tecnica e di Fisica Tecnica.

Da ottobre 2019 è membro della Commissione Orientamento del Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali dell’Università di Padova. Da febbraio 2018 è membro del Corso di Dottorato in Mechatronic Engineering and Mechanical Product Innovation” dell’Università di Padova.

Ha inoltre partecipato a numerosi progetti di ricerca europei, due dei quali come responsabile scientifico, e numerosi progetti di ricerca nazionali e di Ateneo, ad uno dei quali come responsabile scientifico.

Le principali attività scientifiche svolte possono essere ricondotte al filone dell'ottimizzazione energetica per la sostenibilità nella refrigerazione, con particolare interesse nei riguardi dei fenomeni di scambio termico bifase, che includono l’utilizzo di refrigeranti a basso impatto ambientale e lo studio di accumuli termici a cambiamento di fase.
L’attuale attività di ricerca verte su:
• Utilizzo di materiali a cambiamento di fase (PCM) per accumuli termici;
• Studio di tecniche innovative per aumentare l’efficienza nel raffreddamento di componenti elettronici;
• Utilizzo di software ad elementi finiti per investigare processi di cambiamento di fase e diffusione di gas infiammabili in ambienti chiusi.

Pubblicazioni

In allegato un elenco contentente la lista degli articoli pubblicati su Riviste Internazionali.

Download Pubblicazioni

Area di ricerca

Tutte le attività possono essere ricondotte al filone dell'ottimizzazione energetica per la sostenibilità nella tecnica del freddo, con particolare interesse nei riguardi dei fenomeni di scambio termico, includendo l'effetto delle proprietà termodinamiche e termofisiche dei nuovi fluidi e l'ottimizzazione degli scambiatori.

In seguito si elencano le principali tematiche di ricerca:

• Sostenibilità nell’impiego di fluidi frigorigeni naturali e sintetici a basso effetto serra;
• Scambio termico bifase e misura sperimentale di coefficienti di scambio termico e perdite di carico di fluidi frigorigeni in cambiamento di fase (in particolare dentro scambiatori di calore a piastre, scambiatori di tipo roll-bond e in tubi, lisci e microfin) anche con l’utilizzo di tecniche ad infrarosso;
• Analisi teorica e sperimentale su nuove tecniche di riduzione dei consumi energetici nei refrigeratori domestici;
• Refrigerazione e congelamento di derrate alimentari (in particolare latte crudo e carne);
• Misure di proprietà termodinamiche e di trasporto di sospensioni acquose e in glicole di nano particelle (nano-fluidi);
• Utilizzo di nano-fluidi come metodo innovativo di deposizione su superfici destinate allo scambio termico bifase.
• Ebollizione nucleata di acqua su materiali porosi e superfici con rivestimenti micro- e nano- metrici.
• Analisi di PCM per migliorare l’efficienza di accumuli termici destinati alla refrigerazione, al condizionamento dell’aria e al raffreddamento di componenti elettronici.

Tesi proposte

- ottimizzazione dello scambio termico in accumuli di calore latente

- ottimizzazione dello scambio termico per raffreddamento di componenti elettronici con l'uso di strutture tridimensionali (Lattice frame materials)